Mondiali di canottaggio. Sono otto i lariani in acqua

altRassegna iridata al via il 24 agosto a Bosbaan, il bacino di Amsterdam. Chiusura il 31
(a.p.) Con ancora negli occhi il bronzo conquistato ai recentissimi mondiali Under 23 di Amburgo da Simone Tettamanti e Alessandro Piffaretti (tandem della Società Canottieri Moltrasio) con l’otto italiano, il canottaggio lariano si prepara a tifare per un’altra agguerrita flotta di remi nostrani in occasione dei campionati iridati Assoluti, Pesi leggeri e Para-Rowing che si svolgeranno dal 24 al 31 agosto a Bosbaan, il bacino di Amsterdam.

Parte infatti oggi la Nazionale italiana che da domenica prossima gareggerà sulle acque olandesi.

 Degli 84 atleti azzurri, otto provengono dal nostro lago. Di questo plotoncino deciso a puntare al podio, chi fa la voce grossa è la quota rosa che conta ben sei rappresentanti. A cominciare dalla veterana e pluridecorata bellagina Elisabetta Sancassani che con la compagna di club (Fiamme Gialle) Laura Milani vuole confermarsi ai vertici mondiali nel doppio pesi leggeri. Per lei la rassegna iridata inizierà già domenica 24 alle 15.20 nelle batterie di qualificazione. 

A seguire alle ore 16.09 sarà la volta del quattro di coppia femminile che sulla barca azzurra schiera ben due portacolori di casa nostra: la 21enne Sara Masnaghi, comasca della Sc Moltrasio (argento ai Mondiali U23), e l’esperta Sara Bertolasi, la pluricampionessa bustocca della Canottieri Lario che con Alessandra Patelli e Laura Schiavone formano un equipaggio di primo livello.
Lunedì 25 invece saranno di scena alle ore 15.08 il quattro senza pesi leggeri che schiera anche la 26enne comasca Giulia Pollini, punto di forza della Canottieri Cernobbio, quindi alle ore 16.11 sarà la volta del due senza femminile con la 22enne lariana Gaia Palma della Canottieri Lario che in coppia con Beatrice Arcangelini proverà a fare più strada possibile sulle acque del bacino di Bosbaan.
Alle ore 17 infine scenderà in acqua il 4 senza femminile che per l’Italia vede impegnata anche un’altra stellina del remo nostrano già medagliata a livello under, la 22enne comasca Gaia Marzari della Lario che vogherà al fianco di Ludovica Serafini, Sara Barderi e Chiara Ondoli. Da segnalare che l’unico rappresentante maschile di Como sicuro di scendere in acqua è il 27enne Pietro Ruta di Gravedona cresciuto nella Canottieri Menaggio, che gareggerà già lunedì pomeriggio nell’ormai collaudato doppio pesi leggeri con il compagno azzurro Andrea Micheletti.
Chi invece parte per Amsterdam come riserva per l’otto senior è il 20enne Filippo Mondelli, ora in forza alla Canottieri Moltrasio dopo gli inizi nella Lario.

Nella foto:
La punta comasca, ovvero Elisabetta Sancassani (a destra) e Laura Milani

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.