Il monitoraggio: da piazza Duomo 80mila persone in un giorno

Ottantamila persone passate da piazza Duomo in un solo giorno, l’8 dicembre. Forse non si tratterà di un record assoluto, ma questa volta i numeri sono anche certificati. Ieri, Palazzo Cernezzi ha diffuso i primi dati registrati dagli apparati Iot, ovvero le telecamere stereoscopiche posizionate in piazza Duomo.
Si tratta del progetto Como Smarter City for Smarter Citizens (ComoSC2).
Diverse le curiosità rilevate. Nel mese di settembre, ad esempio in città sono arrivati meno svizzeri e sono invece aumentati tedeschi e francesi. Se invece vengono analizzati i fine settimana di luglio, ecco la prevalenza di turisti svizzeri, tedeschi e francesi, mentre per gli italiani sono i milanesi a fare la parte del leone. E ancora, il wi-fi pubblico più utilizzato è quello di Villa Olmo. Seguono i giardini a lago all’imbocco della diga foranea in fondo alla quale si trova il monumento di Libeskind.
Como SC2 si propone di sviluppare, implementare, testare e validare nuovi servizi digitali. Oggi Social media, Internet of Things (IoT), Wi-Fi pubbliche, reti telefoniche e log di applicazioni mobile consentono di misurare quante e quali persone arrivano, sostano ed escono da una certa area e questo può aiutare, di conseguenza, a quantificare e misurare gli effetti delle decisioni urbanistiche sulla vita della città. Queste stesse informazioni possono poi essere utilizzate anche per il marketing territoriale, i distretti urbani del commercio e le attività commerciali. Il progetto è nato in collaborazione con il gruppo di Data Science del Dipartimento di Elettronica, Informazione e Bioingegneria (Deib) del Politecnico di Milano. In Comune la regia è stata dell’assessore alla Pianificazione urbanistica Lorenzo Spallino.

Articoli correlati