Montorfano, carabinieri si fingono podisti per arrestare due spacciatori

carbonate banca intesa rapinata carabinieri volanteFingendo di fare jogging e di dedicarsi a un giro in bici nel parco, i carabinieri della compagnia di Como hanno fermato e arrestato due spacciatori che da tempo svolgevano la loro attività nei boschi della zona di Montorfano. In manette due marocchini di 20 e 25 anni, mentre sono stati segnalati come consumatori quattro clienti italiani.
Da tempo, gli inquirenti sospettavano un’attività di spaccio di droga in una zona boschiva in un parco frequentato abitualmente anche da molti sportivi. Dopo i primi accertamenti, i carabinieri hanno deciso di procedere con un intervento mirato. Il blitz delle forze dell’ordine è scattato venerdì scorso, nel pomeriggio, quando nel parco erano presenti molte persone. I militari dell’Arma si sono vestiti da podisti e cicloamatori e sono entrati in azione confondendosi tra i frequentatori del parco.
Correndo lungo i sentieri, i carabinieri hanno notato due giovani in atteggiamento sospetto, li hanno tenuti sotto controllo e li hanno visti mentre vendevano droga a una coppia di fidanzati e ad altri due giovani, tutti italiani residenti nella zona. I militari dell’Arma sono dunque intervenuti e hanno fermato i due spacciatori, oltre ad identificare i clienti. I presunti spacciatori sono stati controllati dai militari dell’Arma. I giovani marocchini sono stati trovati in possesso di duemila euro in contanti, proventi della vendita della droga e di diverse dosi di eroina e cocaina.
Sono stati arrestati e trasferiti nel carcere del Bassone.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.