Moody’s promuove Iccrea BancaImpresa. Il rating fa un balzo di tre gradini

alt

La holding presieduta dal comasco Giovanni Pontiggia

Per una volta, le agenzie di rating americane non spargono veleno sugli istituti di credito della vecchia Penisola. Anzi, in modo del tutto inatteso, promuovono con un clamoroso balzo in avanti una banca italiana.
La buona sorpresa è toccata in sorte nei giorni scorsi a Iccrea BancaImpresa, la holding delle Banche di Credito Cooperativo (Bcc) presieduta da alcuni mesi dal comasco Giovanni Pontiggia, tra l’altro numero uno del Credito Cooperativo di Alzate Brianza.
L’agenzia Moody’s

ha elevato il cosiddetto rating standalone (intrinseco) di tre “gradini”, da CAA1 a B1. Non solo: Moody’s ha ritoccato anche il rating di lungo termine di Iccrea BancaImpresa da BA3 a BA2.
Secondo il Sole-24 Ore, che ieri ha riportato con una certa evidenza la notizia del nuovo outlook della holding delle Bcc italiane, la decisione di Moody’s è stata del tutto inattesa. «Il giudizio – si legge nel quotidiano economico – è arrivato a conclusione di un processo di revisione del rating dell’istituto del mondo cooperativo iniziato lo scorso maggio» che lasciava presagire addirittura un downgrade, ovvero un ulteriore abbassamento del livello di affidabilità.
Ma gli analisti americani di Moody’s hanno spiazzato tutti giudicando solide le basi della banca presieduta dal comasco Giovanni Pontiggia, un istituto che si pone in Italia all’undicesimo posto tra i gruppi bancari del nostro Paese con oltre 478 miliardi di euro di asset. Solide e soprattutto “centrali” per l’intero sistema creditizio nazionale.

Nella foto:
Il comasco Giovanni Pontiggia è il presidente della holding Iccrea BancaImpresa

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.