Morgan Stanley vede nuovo Governo e Pil 2021 a +4%

Nel 2022 crescita del 5

(ANSA) – MILANO, 03 FEB – "Il nostro scenario di base prevede che si eviteranno le elezioni e si formerà un nuovo governo". Lo scrive Morgan Stanley in un report che parla della situazione italiana "Dopo la contrazione del Pil – prosegue – dell’8,9% nel 2020, prevediamo una crescita rispettivamente del 4% e del 5,3% nel periodo 2021/22, con il ritorno del Pil al livello pre-Covid nel terzo trimestre del 2022". A differenza di molti Paesi simili, la crescita dell’Italia non ha "sorpreso significativamente al rialzo nel quarto trimestre del 2020, arrivando al -2% nel periodo", evidenzia ancora Morgan Stanley. Inoltre, a differenza di molti dei suoi pari, l’Italia si è recentemente orientata verso un "allentamento delle restrizioni. Questo ha permesso ai ristoranti di riaprire durante il giorno e potrebbe aiutare la ripresa a breve termine, ma nasconde anche ulteriori rischi. Il settore manifatturiero italiano dovrebbe inoltre beneficiare della persistente forte domanda di esportazioni, mentre il Recovery Fund dovrebbe guidare gli investimenti pubblici dalla fine di quest’anno". L’incertezza politica è nel frattempo il "principale rischio a breve termine, dopo la rottura della coalizione di governo il mese scorso", conclude. (ANSA).

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.