Morte in un campo: l’amico indagato per omissione di soccorso

Sentito per due ore da pm nella notte

(ANSA) – LODI, 08 LUG – E’ durato poco meno di due ore, in Procura a Lodi, l’interrogatorio, nella notte, del 35enne marocchino che i carabinieri di Milano avevano identificato come uno dei presenti con Sara El Jaafari e Hanan Nekhla nel campo di San Giuliano Milanese dove le due donne sono trovate morte sabato sera, molte ore dopo essere state investite da un mezzo agrigolo. L’uomo, a quanto si è saputo, è apparso tranquillo rispondendo alle domande dei magistrati. Indagato per omissione di soccorso, non è stato sottoposto a misura cautelare. (ANSA).

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.