Morti in corsia, ieri la deposizione degli infermieri
Cronaca

Morti in corsia, ieri la deposizione degli infermieri

Nuova udienza, ieri, a Busto Arsizio nel processo a carico dell’ex viceprimario del Pronto soccorso dell’ospedale di Saronno, il comasco Leonardo Cazzaniga, chiamato a rispondere della morte di 11 persone avvenuta in corsia oltre che del decesso di tre familiari della sua ex amante, Laura Taroni, l’infermiera di Lomazzo già condannata a 30 anni con il rito abbreviato. Davanti ai giudici di Busto sono comparsi ieri come testi due infermieri del Pronto soccorso di Saronno, un uomo e una donna.
Il primo ha leggermente ridimensionato le accuse formulate nella fase istruttoria, quando aveva detto che il medico usava un «protocollo letale» sui pazienti. La seconda, invece, si è soffermata sui propri rapporti personali con il viceprimario. «Mi chiamava trans, anche davanti ai colleghi o ai pazienti», ha detto in aula. Sui cocktail di farmaci che Cazzaniga avrebbe utilizzato, l’infermiera ha invece dichiarato alla Corte di averne sentito parlare, «non ricordo da chi», e di aver «pensato che fossero voci».

3 Luglio 2018

Info Autore

Mauro

Mauro Peverelli mpeverelli@corrierecomo.it


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Archivio
Dicembre: 2018
L M M G V S D
« Nov    
 12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
31  
Numeri utili
NUMERO UNICO DI EMERGENZA
numero 112 lampeggianti
farmacia Farmacie di turno farmacia

ospedale   Ospedali   ospedale

trasporti   Trasporti   trasporti
Colophon

Editoriale S.r.l.
Via Sant’Abbondio 4 – 22100 Como
Tel: 031.33.77.88
Fax: 031.33.77.823
Info:redazione@corrierecomo.it

Corriere di Como
Registrazione Tribunale di Como n. 26/97
ROC 5370

Direttore responsabile: Mario Rapisarda

Font Resize
Contrasto