Morti sospette: infermiera e medico capaci di intendere
Cronaca

Morti sospette: infermiera e medico capaci di intendere

Carabinieri davanti all'ospedale di Saronno © | Carabinieri davanti all’ospedale di Saronno

Il perito nominato dal gup di Busto Arsizio ha ritenuto capaci di intendere e di volere l’infermiera comasca Laura Taroni e il medico Leonardo Cazzaniga. La Taroni è accusata degli omicidi del marito Massimo Guerra, della mamma Maria Rita Clerici e del suocero Luciano Guerra. Cazzaniga è accusato anche delle morti sospette avvenute all’ospedale di Saronno, che il camice bianco avrebbe causato con un mix letale di farmaci somministrato ai pazienti. Il perito ha ritenuto entrambi capaci di intendere e di volere al momento del fatto e ha rilevato una “personalità narcisista” del medico.

10 gennaio 2018

Info Autore

Marco

Marco Guggiari mguggiari@corrierecomo.it


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Archivio
novembre: 2018
L M M G V S D
« Ott    
 1234
567891011
12131415161718
19202122232425
2627282930  
Numeri utili
NUMERO UNICO DI EMERGENZA
numero 112 lampeggianti
farmacia Farmacie di turno farmacia

ospedale   Ospedali   ospedale

trasporti   Trasporti   trasporti
Colophon

Editoriale S.r.l. (in liquidaz.)
Via Sant’Abbondio 4 – 22100 Como
Tel: 031.33.77.88
Fax: 031.33.77.823
Info:redazione@corrierecomo.it

Corriere di Como
Registrazione Tribunale di Como n. 26/97
ROC 5370

Direttore responsabile: Mario Rapisarda

Font Resize
Contrasto