Morto per edema polmonare il clochard del Quarto Ponte

La Procura ha indagato tre persone per concorso in omicidio volontario, ma non ci sono fermi

E’ morto a causa di un edema polmonare il clochard polacco di 38 anni che era solito dimorare nei pressi del complesso residenziale e commerciale Quarto Ponte. Questo l’esito dell’autopsia effettuata nella giornata di ieri. Nessun fermo quindi tra le tre persone che erano state protagoniste di una rissa proprio con il clochard. La Procura di Como li ha al momento

indagati per concorso in omicidio volontario, ma senza alcun provvedimento preventivo. I carabinieri continuano a verificare se vi siano collegamenti tra i due episodi (le botte e il decesso) avvenuti a breve distanza. Il clochard era stato soccorso giovedì sera dal 118 in via Varesina, dopo la lite con i tre (tutti identificati dagli agenti delle volanti), ma aveva rifiutato il ricovero. La Procura ha avvisato intanto il consolato polacco per la ricerca dei parenti dell’uomo, in Italia dal 2011 ma senza fissa dimora, e per l’eventuale rimpatrio della salma. 

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.