Mosca, telecamere infrazioni quarantena

Oltre 200 persone beccate dal 'grande fratello' del Comune

(ANSA) – MOSCA, 18 MAR – La città di Mosca ha utilizzato il suo sistema di riconoscimento facciale per monitorare il rispetto della quarantena imposta a profili a rischio e così facendo ha rilevato oltre 200 infrazioni. Il capo della polizia di Mosca Oleg Baranov dice che le autorità hanno usato le telecamere di sorveglianza stradale nel cosiddetto sistema "Città sicura" per rintracciare i trasgressori. I funzionari del comune gestiscono 178 telecamere di sorveglianza all’aperto. Nel 2020, la città prevede di installarne altre 9.000. Lo riporta la testata online Meduza.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.