Moschea di via Pino, la Lega torna a chiedere la chiusura
Senza categoria

Moschea di via Pino, la Lega torna a chiedere la chiusura

Torna d’attualità la moschea di via Pino a Como, presunto punto di aggregazione non solo di cittadini e immigrati di fede islamica ma potenziale centro di riferimento per attività illecite con collegamenti internazionali.
La Lega Nord organizza per sabato mattina, a partire dalle ore 11, un presidio nella strada che fa angolo con via Napoleona, per chiedere le chiusura immediata.
«Da troppi anni protegge, accoglie e ospita personaggi legati al terrorismo islamico», si legge in un comunicato del Carroccio diffuso ieri. Al presidio sarà presente anche l’onorevole leghista lariano Nicola Molteni.
Interverranno inoltre tutti gli esponenti del movimento “lumbard” sul territorio.
«Como è una città di confine che ormai è diventata il crocevia di molti criminali che si affiliano e spalleggiano il terrorismo islamico», ha dichiarato ieri Alessandra Locatelli, segretario cittadino della Lega Nord di Como.

L’approfondimento sul Corriere di Como in edicola venerdì 27 gennaio

26 gennaio 2017

Info Autore

Redazione Corriere di Como

Redazione Corriere di Como redazione@corrierecomo.it


Archivio
ottobre: 2018
L M M G V S D
« Set    
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
293031  
Numeri utili
NUMERO UNICO DI EMERGENZA
numero 112 lampeggianti
 Farmacie di turno 

   Ospedali   

   Trasporti   
Colophon

Editoriale S.r.l. (in liquidaz.)
Via Sant’Abbondio 4 – 22100 Como
Tel: 031.33.77.88
Fax: 031.33.77.823
Info:redazione@corrierecomo.it

Corriere di Como
Registrazione Tribunale di Como n. 26/97
ROC 5370

Direttore responsabile: Mario Rapisarda

Font Resize
Contrasto