Mostra d’arte “ecologica” alla Fondazione Ratti

Alla Fondazione Antonio Ratti la personale di Rossella Biscotti "Clara and Other Specimens", a cura di Lorenzo Benedetti.

Alla Fondazione Antonio Ratti presso Villa Sucota in via per Cernobbio 19 a Como prosegue fino al 25 giugno la mostra di Rossella Biscotti Clara and Other Specimens a cura di Lorenzo Benedetti.
In scena opere “ecologiche” che indagano le tematiche della migrazione e del legame con il territorio mettendo in luce fatti storici spesso dimenticati intrecciando linguaggi, narrazioni, tecnologie.
Biscotti analizza i temi che oggi fanno parte anche del dibattito sociale, economico e politico come la migrazione dal punto di vista del mondo animale e vegetale con due opere che interrogano il concetto di decontestualizzazione e la ricerca per la costruzione di nuovi contesti biologici.
La trasformazione del territorio è analizzata attraverso il distaccamento forzato dal luogo di origine e mediante la ricerca per costruire nuovi biotopi, in cui flora e fauna possano ripristinare insieme una dimensione di esistenza.
Il primo lavoro intitolato Clara (2016) porta il nome del rinoceronte indiano importato nel 1740 da Douwe Jansz Mout van der Meer, capitano della nave Knappenhof della Compagnia Olandese delle Indie orientali. Van der Meer fece dell’animale la star di un tour europeo che per sedici anni incuriosì gli abitanti delle città di mezza Europa. Biscotti evoca l’animale sul lago di Como con il suo peso tradotto in mattoni: la zavorra delle navi che facevano la tratta tra l’Europa e i Paesi lontani da cui proveniva il rinoceronte, ma anche il simbolo di una sua impossibile “casa” occidentale, come se fossimo in un dramma dell’assurdo alla Eugène Ionesco.
Appositamente realizzata per la mostra di Como è poi la seconda opera legata all’Amorphophallus Titanum chiamato comunemente Aro titano e portato in Europa per la prima volta dal botanico fiorentino Odoardo Beccari.
La pianta, endemica di Sumatra, Indonesia, ha come caratteristica quella di essere la più grande inflorescenza del mondo vegetale.
Ingresso libero, orari: da lunedì a venerdì 10-13 e 15-18; domenica continuato 10-19.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.