Cronaca

Mostra video hard a una minorenne: arrestato

alt Brutto episodio alla periferia del capoluogo
In cella un 69enne di Rebbio: l’accusa è di stalking. Oggi l’interrogatorio

Hanno atteso che la scena raccontata dalla 16enne si ripetesse per l’ennesima volta nell’ultimo mese e mezzo. Poi sono saltati fuori e l’hanno arrestato. In manette, con l’accusa di stalking, è finito un 69enne di via Di Vittorio, a Rebbio.
Secondo i militari dell’Arma, avrebbe molestato una

minorenne di Breccia mostrandole a più riprese un filmato hard in cui il protagonista era proprio l’arrestato. L’operazione è partita da una segnalazione dei genitori della ragazza, fatta di fronte ai carabinieri della stazione di Rebbio. La giovane da tempo subiva queste morbose attenzioni da parte del 69enne, ma mai aveva trovato la forza di parlare dell’accaduto in famiglia. Il suo comportamento tuttavia era cambiato e la ragazza chiedeva sempre di essere accompagnata all’uscita da casa. Un particolare che ha insospettito i genitori che hanno chiesto cosa non andasse, fino ad apprendere la sconcertante storia tra le lacrime della figlia.
La scena era sempre identica. L’uomo, ora al Bassone, alla mattina attendeva l’uscita della 16enne per andare a scuola e la avvicinava mostrando il video. Un vero e proprio atto persecutorio che proseguiva da almeno un mese e mezzo. I carabinieri di Rebbio, raccolta la denuncia, si sono così appostati e hanno atteso che l’uomo entrasse in azione per poi arrestarlo. Il blitz sarebbe avvenuto lunedì, anche se la notizia si è diffusa solo ieri. La segnalazione è già stata girata in Procura a Como dove il pubblico ministero Simone Pizzotti ha contestato al 69enne l’accusa di stalking.
Oggi intanto il giudice delle indagini preliminari Luciano Storaci si recherà al Bassone per sentire l’uomo (difeso dall’avvocato Daniela Danieli) che, da quanto è stato possibile apprendere, al momento dell’arresto sarebbe scoppiato a piangere.

Mauro Peverelli

Nella foto:
La caserma dei carabinieri di Rebbio che hanno raccolto la denuncia della famiglia
13 marzo 2013

Info Autore

Redazione

Redazione Corriere di Como redazione@corrierecomo.it


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Archivio
novembre: 2018
L M M G V S D
« Ott    
 1234
567891011
12131415161718
19202122232425
2627282930  
Numeri utili
NUMERO UNICO DI EMERGENZA
numero 112 lampeggianti
farmacia Farmacie di turno farmacia

ospedale   Ospedali   ospedale

trasporti   Trasporti   trasporti
Colophon

Editoriale S.r.l. (in liquidaz.)
Via Sant’Abbondio 4 – 22100 Como
Tel: 031.33.77.88
Fax: 031.33.77.823
Info:redazione@corrierecomo.it

Corriere di Como
Registrazione Tribunale di Como n. 26/97
ROC 5370

Direttore responsabile: Mario Rapisarda

Font Resize
Contrasto