In moto sull’acqua, impresa riuscita. Il record di Luca Colombo

La traversata dei record è riuscita. Impresa compiuta per il biker milanese Luca Colombo, che domenica scorsa ha attraversato il lago di Como da Gravedona a Colico con una moto da cross in grado di viaggiare sull’acqua. Un tragitto di 5,5 chilometri affrontato grazie a due pattini posizionati sotto le ruote.
Il pilota 38enne ha conquistato il primo record mondiale di percorrenza sull’acqua dolce in moto. Luca Colombo è “planato” alle 9.38 da Gravedona ed è arrivato a Colico, sulla sponda Lecchese, alle 9.43, dopo poco più di 5 minuti di “navigazione” con la manopola del gas spalancata al massimo dal primo all’ultimo secondo. In totale, il motociclista ha percorso 5,5 chilometri alla velocità di 40 nodi pari a circa 75 chilometri orari.

All’arrivo, Luca Colombo ha ringraziato per il contributo decisivo Carlo Gelmi e Giorgio Lumini che, fino a sabato notte, hanno lavorato alla perfetta messa a punto della sua moto. «La partenza non è stata facile – ha detto – Per raggiungere la velocità ottimale e mantenere la traiettoria ho dovuto impegnarmi al massimo perché qualcuno stava facendo sci d’acqua sul mio percorso. Per contrastare le onde causate dal motoscafo ho dovuto decelerare e alzarmi in piedi sulle pedane ma, superata la turbolenza, ho ridato gas concludendo in bellezza».
La moto di Luca, una Suzuki 450/4T, è stata preparata dal bellanese Carlo Gelmi “il padre della Yamaha R6E elettrica” e da Giorgio Lumini, tecnico motorista di numerosi campioni mondiali.

Articoli correlati