Moto: Tapiro d’oro a Iannone, "il ricorso? Si può fare"

"Cercherò di capire come essere ancora utile alla MotoGP"

(ANSA) – ROMA, 19 NOV – "Abbiamo fatto il possibile per evitare una sentenza così dura". Sono le parole di Andrea Iannone, squalificato quattro anni dal Tribunale Arbitrale dello Sport, su richiesta della Wada (Agenzia mondiale antidoping). A Valerio Staffelli, che gli ha consegnato il Tapiro d’oro durante il programma ‘Striscia la notizia’ in onda queta sera, il pilota ha spiegato che "il ricorso si può fare, però bisogna capire". E sul suo futuro spera: "Cercherò di capire come essere utile alla MotoGp". (ANSA).

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.