Movida, Confcommercio pronta al ricorso

Vita notturna – Il documento prevede la chiusura all’una senza possibilità di deroga per i locali del centro
Associazione a muso duro contro la bozza della nuova ordinanza
«Se la bozza dell’ordinanza sulla movida dovesse essere confermata non potremo rimanere in silenzio. Non escludiamo un ricorso al Tar». È ferma la posizione della Confcommercio, che ha bocciato la versione preliminare del documento che prescrive gli orari notturni per i locali della città. In sintesi, la bozza dice che i locali (discoteche escluse) nel fine settimana dovranno chiudere all’una di notte. Possibile una deroga fino alle 2, ma non per i locali del centro storico.
Leggi l’articolo di Barabesi in CRONACA

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.