Mozzate, si sveglia di notte e sorprende il ladro

carbonate banca intesa rapinata carabinieri volanteSi è svegliato nel pieno della notte, dopo aver sentito un rumore di vetri rotti provenire dall’esterno della propria abitazione, proprio nel punto in cui aveva parcheggiato l’auto la sera precedente.
Quando si è affacciato alla finestra di casa, la vittima ha visto un uomo che armeggiava ancora all’interno della sua vettura e ha immediatamente chiamato i carabinieri.
L’intervento della “gazzella” della stazione di Lomazzo dei carabinieri, ha permesso di intercettare il ladro, di fermarlo e di arrestarlo: si tratta di un 40enne tunisino che aveva ancora in spalla lo zainetto appena sottratto dalla vettura.
Il fatto è andato in scena nella notte tra martedì e mercoledì a Mozzate. Un cittadino, come detto, si è svegliato di soprassalto quando, intorno all’una, ha sentito un vetro andare in frantumi e subito dopo l’antifurto dell’auto mettersi a suonare all’impazzata.
Il proprietario della vettura si è così affacciato vedendo il tunisino che usciva dalla vetrina con lo zaino in spalla.
La chiamata ai militari dell’Arma ha permesso di dirottare sul posto la pattuglia più vicina, già sul territorio proprio per controllare e prevenire i furti. Una volta che i carabinieri sono giunti a Mozzate, il malvivente era ancora poco distante. È stato quindi fermato e arrestato con l’accusa di furto aggravato. La refurtiva è stata invece restituita al proprietario.
M.Pv

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.