Mufti Tunisia, ‘vaccino non interrompe digiuno mese Ramadan’

'Vaccinarsi è un dovere religioso e nazionale'

(ANSA) – TUNISI, 30 MAR – Il Mufti della Repubblica tunisina, Othman Battikh, ha dichiarato che il vaccino anti-covid non interrompe il digiuno del mese sacro di Ramadan, il cui inizio è previsto per la metà di aprile, invitando i tunisini a continuare ad aderire alla campagna di vaccinazione nazionale e a farsi vaccinare anche durante il mese di Ramadan. Battikh, in una nota sulla pagina facebook dell’ufficio di Al Iftaa che presiede, ha spiegato che i vaccini non sono "prodotti nutrienti" e che quindi la vaccinazione non è incompatibile con il digiuno. La massima autorità religiosa della Tunisia ha sottolineato inoltre come il fatto di vaccinarsi per proteggersi e per proteggere il prossimo sia un dovere religioso e nazionale. Secondo gli ultimi dati del ministero della Sanità di Tunisi sono oltre 50 mila le persone ad aver già ricevuto la prima dose di vaccino in Tunisia. La campagna di vaccinazione nazionale è cominciata lo scorso 13 marzo. (ANSA).

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.