Muore cadendo dal balcone di casa: ritrovato dopo giorni dai condomini

Carabinieri

Si sarebbe lanciato nel vuoto, dalla finestra del condominio dove abitava nel territorio del comune di Mariano Comense. Una tragedia che risale già a qualche giorno fa. L’uomo sarebbe però precipitato in un punto del giardino condominiale dove la vegetazione è molto folta. Sarebbe dunque stato inghiottito dagli arbusti, in modo da non essere visibile a nessuno. Nel giorno di Ferragosto, tuttavia, i vicini hanno lanciato l’allarme, sentendo un violento odore provenire dai cespugli. Qui i carabinieri hanno rinvenuto il corpo senza vita di un uomo di 48 anni che abitava al quarto piano dello stabile, esattamente sopra al punto del ritrovamento. Non ci sarebbero dubbi sulla dinamica dei fatti e sulla volontà della vittima di compiere il gesto estremo. Il corpo è già stato restituito ai famigliari per le esequie. La Procura infatti non ha ritenuto necessario effettuare l’esame autoptico. La macabra scoperta è avvenuta in un condominio di una piccola via di Mariano Comense.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.