Museo del Ghisallo: disponibile on-line l’omaggio a Gino Bartali a vent’anni dalla sua scomparsa

Capo dello Stato lo ricorda a 20 anni dalla morte

Un omaggio a Gino Bartali destinato a rimanere nel tempo. Il Museo del Ciclismo del Ghisallo sul suo canale Youtube e sulle sua pagine social ha riunito tutte le testimonianze pubblicate lo scorso 5 maggio, giorno in cui sono stati ricordati i vent’anni dalla scomparsa di Gino Bartali (morto a 86 anni), uno tra i più grandi nomi nella storia del ciclismo mondiale, oltre che persona profondamente devota alla Madonna del Santuario che si trova sul colle di Magreglio. Si parte con l’introduzione del presidente della Fondazione Museo Antonio Molteni; si trovano poi la lettura di un brano di un libro di Leo Turrini dedicato al campione toscano. Non mancano testimonianze di giornalisti oltre a foto che ricordano la carriera di Bartali, comprese quelle con il rivale di sempre, Fausto Coppi (i due, nella foto).

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.