Museo del Ghisallo, nel 2020 oltre 5mila visitatori

Maglie Rosa Ghisallo

Tempo di bilanci e di chiusura invernale per il Museo del Ciclismo del Ghisallo, al termine di quello che è stato uno tra gli anni più difficili per la struttura; alle problematiche e alle chiusure forzate per l’emergenza Coronavirus si è infatti aggiunta per il blocco dei viaggi anche la scarsa affluenza di visitatori stranieri, che da sempre sono grandi frequentatori dell’esposizione permanente di Magreglio.
In totale sono state registrate 5.391 presenze, di cui 4.311 italiani. Gli utenti esteri sono giunti soprattutto da Germania, Olanda, Francia, Inghilterra. Fra i cimeli che hanno arricchito la collezione ve ne sono 70 in più, tra cui 42 maglie storiche.
«Abbiamo messo il cuore, in un anno difficile come questo» ha detto il presidente della Fondazione Museo Antonio Molteni.
L’attività, quando ce ne è stata la possibilità, è stata intensa, e, vista la situazione, sono stati organizzati numerosi eventi on-line. Indimenticabile, tra i tanti, il collegamento con Eddy Merckx in diretta dal Belgio nel giorno del suo 75° compleanno.
Non sono mancate letture, momenti di spettacolo sui canali social e, nel rispetto dei protocolli, serate divulgative, come quella proposta in occasione della notte di San Lorenzo, con l’osservazione dal vivo delle stelle.
L’anno si è chiuso con l’inaugurazione della mostra “Magnifico”, dedicata al centenario della nascita di Fiorenzo Magni, l’uomo che più di tutti si è battuto per creare il Museo del Ciclismo al Ghisallo. Un tributo con cimeli e tanti ricordi che i visitatori ritroveranno dal marzo del 2021, quando ci sarà la riapertura dei locali.
Tra i momenti di incontro, la conferenza stampa di presentazione del Giro di Lombardia e di squadre del territorio. Poco prima della chiusura, ad esempio, c’è stata la visita del Club Canturino, con il neocampione italiano Juniores Andrea Montoli.
Numerosi i personaggi del ciclismo di ieri e oggi che hanno visitato il museo: l’iridato e olimpionico olandese Hendrik “Hennie” Kuiper, Gilberto Simoni, Dario Cataldo, Dino Zandegù, Andrea Dolci, Costantino “Tino” Conti, Andrea Tonti, Riccardo Magrini, Luca Paolini, Domenico De Lillo, Norma Gimondi, figlia dell’indimenticato Felice, e l’Under 23 James Piccoli.
Non soltanto, il 26 settembre e il 10 ottobre, due coppie hanno deciso di unirsi in matrimonio proprio al Museo del Ghisallo, con Antonio Molteni a celebrare il rito.
Tra gli eventi in agenda, una riapertura straordinaria la sera dell’11 dicembre per ospitare le elezioni del consiglio della Federazione ciclistica comasca e, nel 2021, la consegna del Premio Vincenzo Torriani, rinviata poche settimane fa per il Covid. Tra gli ospiti attesi, il pluri-iridato Peter Sagan.

Nella foto, l’esclusiva collezione di maglie rosa del Giro d’Italia ospitata al Museo del Ciclismo al Ghisallo

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.