Museo Rivarossi, Mottola lancia la petizione

© Nella foto, il monumento alla Rivarossi firmato dall’architetto Paolo Albano (Fkd)

Nel decennale della morte dell’ingegnere Alessandro Rossi, fondatore dell’azienda comasca di modellismo ferroviario Rivarossi, il comitato sorto per ricordarlo coglie l’appuntamento per rilanciare l’ipotesi di un museo comasco del fermodellismo dedicato proprio alla storica azienda di Sagnino, ipotesi già ventilata all’epoca della giunta Lucini.
Il comitato presieduto da Vittorio Mottola mantiene allo scopo contatti con la multinazionale Hornby che detiene i diritti del marchio Rivarossi e ha portato in Inghilterra la collezione.
Si sta perfezionando il lancio di una petizione popolare per il museo, per la cui sede un tempo si parlò sia della stazione di San Giovanni che dello stadio Sinigaglia. I trenini suscitano sempre entusiasmo, lo dimostrò nel 2013 la mostra al Broletto che superò quota 10mila visitatori in due settimane. Per lanciare la petizione ci sarà un convegno a Sagnino, sede storica della fabbrica dove nel 2013 è stata inaugurata la scultura commemorativa progettata dall’architetto comasco Paolo Albano “Segno nel mito”.
Nel convegno che ospiterà anche documenti video sulla vita e l’opera dell’ingegnere Rossi è prevista anche la testimonianza dei sindaci delle località legate a Rossi, Schio e Cortina (che tra l’altro nel 2016 ospiterà le olimpiadi della neve). Il tutto dovrebbe essere proposto entro l’estate, al massimo in autunno.
L.M.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.