Mutui in calo nel terzo trimestre. Ma rispetto al 2016 Como cresce con Milano e Monza

I redditi in città sono ancora più bassi di quelli dichiarati prima che iniziasse la lunga crisi economica

 

Mutui per la casa in calo nel Comasco: nel terzo trimestre dello scorso anno l’ammontare complessivo dei finanziamenti per l’acquisto di abitazioni erogati alle famiglie lariane è stato pari a 137 milioni di euro, in flessione rispetto ai 162,1 milioni concessi nel secondo trimestre.
Se però si confrontano i dati con quelli del terzo trimestre del 2016, ovvero rispetto a un anno prima, Como ha registrato un lieve incremento (+0,2%) rispetto ai 136,7 milioni di euro erogati tra luglio e settembre 2016. E soltanto le province di Milano (+3,6%) e Monza (+114,3%) hanno aumentato, su base annua, l’ammontare dei finanziamenti erogati.
Tutte le altre province hanno invece visto crollare il mercato dei mutui per la casa, dal -59,8% di Cremona al -2% di Pavia. Varese è calata del 15,7%, così come Lecco (-12,4%), sempre rispetto al terzo trimestre del 2016.
Secondo l’ufficio studi del Gruppo Tecnocasa, che ha analizzato il mercato dei mutui in tutta Italia, nel terzo trimestre del 2017 l’importo medio dei finanziamenti erogati in Lombardia è stato pari a 121.800 euro, in diminuzione rispetto ai 122.600 euro registrati in media nel medesimo trimestre del 2016.
«La spinta alla crescita sembra aver terminato la sua corsa – si legge nell’analisi redatta dal Gruppo Tecnocasa – A livello nazionale assistiamo alla conclusione del fenomeno che da oltre un anno faceva registrare segni positivi in buona parte delle regioni italiane. Il mercato sembra dunque aver trovato la sua dimensione e il calo delle surroghe e sostituzioni dei mutui compensa la crescita delle operazioni di acquisto».
«I principali indici dei tassi di riferimento sono ancora molto bassi – è la conclusione di Tecnocasa – le banche applicano spread convenienti e i valore delle abitazioni si mantiene a valori interessanti: in questo scenario permarranno buone opportunità per tutte le famiglie che quest’anno vorranno acquistare un’abitazione».

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.