Nasce il comitato anti-cinghiali: lettera al ministro e alla Procura

Troppi cinghiali nel Comasco

Parte da Faloppio e Binago la “guerra” ai cinghiali.
Giovedì sera alle 21 (nella sala civica di Binago) è prevista la convocazione dell’assemblea del Comitato spontaneo interprovinciale per la tutela e la salvaguardia delle colture agricole.

Troppi cinghiali nel Comasco Troppi cinghiali nel Comasco

Nel documento, che verrà presentato dai coordinatori Alberto Pagani e Gianpaolo Lambrughi, il comitato di agricoltori chiede senza mezzi termini “provvedimenti urgenti per eliminare i cinghiali”. La richiesta verrà inviata dopo l’assemblea al ministro dell’Agricoltura, Maurizio Martina, ai presidenti della Regione, delle province di Como, Lecco, Varese, ai presidenti dei parchi dei territori, ai sindaci capoluogo, al presidente dei macellai, all’Ats Insubria, ma pure a carabinieri forestali, guardia di finanza e alla Procura di Como. I cinghiali vengono definiti “animali inutili, dannosi e pericolosi”.

La loro presenza “incontrollabile” è causa di gravi danni “non più sopportabili”. Secondo i promotori del Comitato anti-cinghiali andrebbero perseguite le persone che hanno insediato i cinghiali nella zona per commerciarne le carni. Il Comitato chiede così “interventi straordinari per debellare la presenza” di questi animali su tutto il territorio.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.