Nasce il Polo di Centro e cerca subito alleati per le amministrative

Ieri mattina la presentazione ufficiale
Si presentano come «associazione controcorrente, un punto di riferimento per chiunque si riconosca nell’idea di un centro moderato». Almeno per il momento però, i vertici del neonato Polo di Centro – presentato ieri – non vogliono parlare di candidature e corsa alle amministrative. «Vogliamo lavorare a un programma per la città, al resto penseremo strada facendo» dice il presidente, Fabio Ansideri.
Il gruppo nasce come associazione politico-culturale e tra i simpatizzanti conta
amministratori locali, tra i quali il presidente del consiglio comunale di Como, Mario Pastore (Futuro e Libertà) e Pasquale Buono (eletto a Palazzo Cernezzi con Forza Italia e oggi confluito nel Movimento per le Autonomie).
«Il Polo di Centro – sottolinea Ansideri – nasce per rispondere a un’esigenza che scaturisce dall’attuale panorama politico comasco. La sinistra è disgregata, la compagine di governo non è in grado di fornire risposte adeguate al territorio, il Pdl è alla deriva e abbiamo una marea di liste civiche che disorientano l’elettorato».
In questo contesto si inserisce il nuovo soggetto politico e culturale. «Non vogliamo separare ma unire – dice Ansideri – Siamo aperti a tutti i cittadini che vogliano contribuire a mettere a punto un programma per Como, dando un contributo attivo. Si tratta di un atto di responsabilità verso la città. Vogliamo costruire un laboratorio di idee e mettere a punto progetti concreti».
Il programma sarà «per le prossime elezioni», ribadisce Fabio Ansideri.
Al momento, però, non è possibile sapere quale sarà il gruppo politico che presenterà e sosterrà questo ipotetico programma alle ormai imminenti amministrative.
«Abitualmente i gruppi nascono con l’idea di candidarsi alle elezioni e stabiliscono una lista che poi mette a punto un programma – ha aggiunto Fabio Ansideri – L’idea del Polo di Centro è di procedere al contrario. Abbiamo dato vita all’associazione per lavorare e per studiare idee al servizio della città. Strada facendo penseremo eventualmente anche alle elezioni e alla possibilità di avere nostri candidati che sostengano il progetto. Per il momento l’unica cosa che vogliamo fare è darci da fare, lavorare sin da subito. Ah, dimenticavo – ha aggiunto Ansideri già assessore in Comune a San Fermo – Se volete un dato certo è che io non sarò un candidato sindaco».

Anna Campaniello

Nella foto:
Fabio Ansideri

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.