Nasce la Como City Map creata dai ragazzi del progetto Erasmus+

L'ingresso di Palazzo Cernezzi

Una veduta del Comune di Como Una veduta del Comune di Como

Sessanta ragazzi, comaschi e stranieri di età compresa tra i 10 e gli 11 anni, sono stai accolti questa mattina a Palazzo Cernezzi per il progetto Erasmus+. Dopo il saluto del sindaco, i ragazzi – accompagnati dalle loro famiglie e insegnanti – sono partiti alla scoperta dei monumenti cittadini per raccoglierli e descriverli in una particolare mappa. Il progetto Erasmus+ coinvolge alunni e insegnanti di Como e in arrivo da Spagna, Regno Unito, Lituania, Repubblica Ceca e Polonia. Tra i comaschi coinvolti nel progetto ci sono 52 ragazzi della scuola Montessori di Como, il gruppo docenti e la dirigente scolastica. Attraverso la mobilità degli studenti e la partecipazione a riunioni internazionali per docenti, ognuno conoscerà di persona le realtà educative dei paesi aderenti con le loro diverse metodologie di insegnamento e apprendimento. Verranno condivise anche le conoscenze su alcuni personaggi significativi proposti da ciascuno dei paesi: il pittore Fernando Zobel per la Spagna, Maria Montessori per l’Italia, Jan Amos Comenius per la Repubblica Ceca, Copernico per la Polonia, Roald Dahl per il Galles e Ruta Meilutite per la Lituania. Al saluto ufficiale di stamattina è stata presentata anche la

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.