Nasce la nuova Camera di Commercio: Galimberti si insedia in via Parini

camera di commercio, conferenza insediamento camere unite Como-Lecco

Marco Galimberti è il nuovo presidente della Camera di Commercio di Como e di Lecco. Galimberti è stato eletto ieri pomeriggio dal consiglio camerale che si è insediato in via Parini.
Il nuovo presidente ha ottenuto 25 voti, 6 sono state le schede bianche, 2 le nulle. Nel breve discorso tenuto dopo la proclamazione, Galimberti ha chiesto al consiglio di lavorare in modo partecipativo e unitario, E ha messo in risalto la necessità di tenere uniti i territori che, non per loro scelta, si sono ritrovati attorno allo stesso tavolo dopo la riforma degli enti camerali.
I lavori della prima assemblea della rinata Camera di Commercio di Como e di Lecco sono stati diretti, in qualità di consigliere anziano, da Giovanni Pontiggia, presidente della Banca di Credito Cooperativo Brianza e Laghi e rappresentante in seno al consiglio camerale del settore credito e assicurazioni.
Quando la maggioranza del nuovo consiglio aveva proposto la candidatura di Galimberti, Pontiggia si era espresso in modo critico soprattutto sul metodo scelto dalle maggiori associazioni di categoria apparentate tra loro.
«In questo momento – ha detto ieri Pontiggia dopo l’elezione del nuovo presidente – parlare di maggioranze e minoranze non sarebbe corretto. È vero che il dissenso sul nome di Galimberti è stato più ampio rispetto a quanto accaduto con altri presidenti, ma si è trattato, io credo, non di un dissenso sulla persona quanto piuttosto sul modo in cui si è giunti alla sua indicazione». Anche se tardivo, ha aggiunto Pontiggia, «un documento programmatico della maggioranza è arrivato e ne discuteremo. Riteniamo che il presidente debba rappresentare tutta l’economia dei due territori e non soltanto le istanze di alcune associazioni. Il vero passaggio sarà un altro, ovvero rendere concreta nelle prossime settimane l’apertura mostrata da Galimberti».
Il riferimento, chiaro, è all’elezione dell’esecutivo della nuova Camera di Commercio, in programma tra due settimane.
«Mi auguro che in giunta non emerga un rapporto muscolare – ha detto ancora Pontiggia – prima di ogni altra cosa viene l’economia del territorio, con le sue 74mila imprese registrate e le centinaia di migliaia di lavoratori».

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.