Nasce un comitato per la ferrovia Como-Lecco

Potenziare la linea ferroviaria Como-Lecco e creare il Regio Express, capace di collegare i due centri in pochi minuti. Sono solo alcune delle idee contenute nella delibera che, a febbraio, andrà in consiglio comunale a Cantù con l’intento di rilanciare questo collegamento. Per farlo si punta a creare un comitato capace di aggregare i territori interessati –  il Comune di Cantù si presta a esserne il capofila – per poi sedersi a un tavolo insieme a Rfi, Trenord e Regione Lombardia e rilanciare una ferroviaria attiva dal 1888. Dietro questa iniziativa oltre al Comune di Cantù anche il Comitato Pendolari Ferrovia Como-Lecco, il circolo ambiente “Ilaria Alpi” e l’associazione Como in Treno. Tanti gli obiettivi da raggiungere, visto anche che il bacino di utenza si estende a ben  270mila abitanti nei soli comuni attraversati dalla ferrovia. Ieri mattina la presentazione in Comune a Cantù alla presenza degli assessori Paolo Di Febo (Lavori pubblici), Emanuele Tagliabue (Urbanistica) e del segretario della lista “Lavori in Corso”, Vincenzo Latorraca. «L’idea è di potenziare l’interscambio gomma-ferro attirando molti più utenti con un vantaggio anche per l’ambiente», hanno detto gli assessori.
Diverse le richieste sul piatto. Dall’inserimento di più corse, all’apertura della linea nei periodi vacanzieri. E poi l’istituzione di nuovi collegamenti Como-Lecco senza il cambio a Molteno.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.