Navalny: moglie Yulia, questa è vendetta personale di Putin

Dolori a schiena iniziati un mese fa

(ANSA) – MOSCA, 26 MAR – "Vladimir Putin ha detto a tutto il Paese che legge i miei appelli indirizzati a lui. E quindi: esigo che mio marito, Alexei Navalny, che egli ha messo in prigione illegalmente, venga rilasciato immediatamente. L’ha fatto perché ha paura della competizione politica e vuole restare sul trono per il resto della sua vita. Ciò che sta accadendo ora è una vendetta personale attraverso giustizia sommaria. A questo dovrebbe essere immediatamente posta una fine". Lo ha scritto Yulia Navalnaya, moglie dell’oppositore, su Instagram. Yulia ha precisato che i dolori alla schiena del marito "sono iniziati un mese fa, nel carcere (di Mosca) Matrosskaya Tishina". "Dopo essere stato trasportato a Vladimir – ha aggiunto – la situazione è peggiorata. Abbiamo trovato un medico che era disposto a visitarlo, gli avvocati hanno inviato varie richieste. Alexei ci ha proibito di parlarne per non far sembrare che si lamenti". (ANSA).

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.