Nave turca Oruc Reis torna nell’Egeo

La mossa potrebbe riaccendere le tensioni con la Grecia

(ANSA) – ANKARA, 12 OTT – La Turchia ha annunciato che intende rimandare nel Mediterraneo orientale la nave da ricerca Oruc Reis, già al centro di una lite sui diritti energetici con la Grecia, una mossa che potrebbe riaccendere le tensioni con Atene. La Marina turca ha detto che la nave Oruc Reis svolgerà attività nell’area, spostandosi anche a sud dell’isola greca di Kastellorizo, da oggi fino al 22 ottobre. Lo si apprende da un messaggio inviato al sistema di allerta marittima Navtex. Turchia e Grecia si stanno contendendo i diritti per la ricerca del gas naturale nel Mediterraneo orientale fin dal mese di agosto, quando i due Paesi vicini ed entrambi membri della NATO hanno organizzato esercitazioni aeree e navali rivali in acque strategiche tra Cipro e l’isola greca di Creta. La nave sarà affiancata nella nuova missione di "rilevamento sismico" da altre due navi, la Ataman e la Cengiz Han.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.