Cronaca

Navigazione alla Regione, solo dopo i debiti ripianati

Trasporto pubblico – La gestione dei battelli sempre più verso il Pirellone. Il ministero: «Guida statale inefficiente, presto il trasferimento»
L’assessore Cattaneo: «Il governo deve garantire il necessario risanamento tecnico-economico»
Un documento articolato. Ricco di cifre e riferimenti dettagliati che comprendono, naturalmente, anche la nostra città.
È il testo del dossier, curato dal ministro per i Rapporti con il Parlamento Piero Giarda, elaborato per indicare dove e come tagliare i costi in eccesso.
Chiaro il titolo: “Elementi per una revisione della spesa pubblica”.
E anche Como appare, seppur in poche, sintetiche righe.
«Il Ministero gestisce direttamente ancora alcuni servizi di trasporto
pubblico locale, il cui trasferimento alle regioni non è ancora avvenuto. A partire dalla gestione della Navigazione Laghi (Garda, Como e Maggiore) – si legge nel rapporto – Appare evidente l’inefficienza della gestione ministeriale di tali servizi, che dovrebbe essere rapidamente trasferita alle Regioni».
Si torna dunque a parlare di regionalizzazione. Un tema già ampiamente dibattuto nei mesi scorsi dai vertici del Pirellone – presidente Formigoni in testa – e dai consiglieri regionali. Sull’eventualità di un gestione “in casa” del trasporto lacuale, torna a esprimersi nuovamente anche l’assessore regionale alle Infrastrutture e Mobilità, Raffaele Cattaneo. «Si tratta di una via sicuramente percorribile – dice l’assessore – per risolvere tutti i problemi esistenti». Va infatti ricordato come sia ormai decisivo il ripristino dei 13 milioni tagliati dall’ultima Finanziaria. E per ribadire la necessità di un intervento rapido, l’assessore ha recentemente segnalato il problema anche al vice ministro delle Infrastrutture e Trasporti Mario Ciaccia.
«L’operazione regionalizzazione è fattibile previa assicurazione, da parte del governo, del necessario risanamento tecnico-economico».
Ovvero: porte aperte alla gestione del trasporto lacuale, purché i debiti pregressi se li accolli il governo.

Fabrizio Barabesi

Nella foto:
I battelli della Navigazione potrebbero presto passare da una gestione statale ad una regionale, ma il Pirellone prima chiede il risanamento dei conti
6 maggio 2012

Info Autore

Redazione

Redazione Corriere di Como redazione@corrierecomo.it


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Archivio
ottobre: 2018
L M M G V S D
« Set    
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
293031  
Numeri utili
NUMERO UNICO DI EMERGENZA
numero 112 lampeggianti
 Farmacie di turno 

   Ospedali   

   Trasporti   
Colophon

Editoriale S.r.l. (in liquidaz.)
Via Sant’Abbondio 4 – 22100 Como
Tel: 031.33.77.88
Fax: 031.33.77.823
Info:redazione@corrierecomo.it

Corriere di Como
Registrazione Tribunale di Como n. 26/97
ROC 5370

Direttore responsabile: Mario Rapisarda

Font Resize
Contrasto