Navigazione, capienza battelli ridotta al 50%

Battello nel primo bacino del Lago di Como

Navigazione Lago di Como ha  adottato tutti i provvedimenti necessari a garantire l’osservanza delle norme previste dal nuovo DPCM varato dal Governo. Innanzitutto si è resa necessaria una riorganizzazione dei posti a bordo delle imbarcazioni, dato che la normativa prevede che non possano essere più della metà dei posti originariamente previsti; si tratta, in concreto, di “coprire” con apposita segnaletica alcuni posti in più, dato che erano tuttora in corso riduzioni per garantire il distanziamento, fornendo conseguentemente adeguata informativa al personale, e di proseguire con l’adozione di tutti gli altri provvedimenti atti a prevenire la diffusione del contagio da Covid-19 (segnalazioni per il distanziamento, obbligo mascherine a bordo, ecc).

Dal punto di vista degli orari da lunedì 9 novembre, rimane invariato l’attuale programmazione del servizio traghetto; gli orari del servizio rapido, così come le corse nel primo bacino sono stati lievemente rimodulati, mantenendo sostanzialmente la frequenza originariamente prevista nelle fasce di punta.
Nei cantieri di Tavernola e Dervio, in aderenza alle prescrizioni in vigore, l’attività proseguirà a regime, con l’organizzazione del personale su due turni, così da ridurre quanto più possibile il rischio di assembramenti, e allo stesso tempo  garantire l’effettuazione degli abituali lavori di manutenzione della flotta tipici di questa stagione e di quelli straordinari già programmati, tra i quali, la rimotorizzazione ibrida della motonave Iris e l’avvio della costruzione della nuova imbarcazione, anch’essa ibrida, che andrà ad aggiungersi alle attuali 34 navi della flotta di Navigazione Lago di Como.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.