Navigazione Lago di Como, dopo 10 anni il direttore Piunti lascia

Cambio al vertice della Navigazione Laghi di Como. E senza preavviso.
Con un ordine di servizio comunicato questa mattina, la Gestione governativa ha deciso di avvicendare l’attuale direttore, Franze Piunti (nella foto), a partire dal prossimo 1° aprile. Il posto di Piunti sarà preso ad interim da Marcello Coppola, direttore generale della stessa Gestione governativa.
La notizia è stata confermata al Corriere di Como proprio da Coppola, raggiunto ieri pomeriggio telefonicamente. «È vero, sarò io a condurre la Navigazione lariana da aprile. Il mio è un incarico temporaneo, sono stato nominato ad interim. Questo significa che nel giro di poco tempo verrà indicato un nuovo dirigente».
La cosa curiosa è che l’interim comasco non è l’unico che grava sulle spalle di Coppola. Il quale è al comando temporaneamente anche della Navigazione del Lago Maggiore, dove ha sostituito Massimo Checcucci, andato di recente in pensione dopo una lunga carriera transitata anche dalle acque del Lago di Como.
I motivi che hanno portato alla sostituzione di Franze Piunti non sono stati resi noti. L’unica cosa certa è che il direttore della Navigazione lascia gli uffici di Tavernola dopo 10 anni. Era giunto sul Lario, infatti, all’inizio dell’estate del 2005.
Renato Roverselli, segretario della Uil Trasporti di Como, commenta con sorpresa la decisione presa dalla Gestione governativa. «Che io sappia – dice – non ci sono al momento particolari problemi. Nei prossimi giorni sentiremo la direzione per avere maggiori informazioni».
Anche il segretario della Filt Cgil di Como, Marco Fontana, non nasconde la sorpresa. «Non sapevamo nulla di questo cambio al vertice – commenta il sindacalista lariano – Noi da almeno un mese abbiamo intrapreso un confronto serrato su questioni organizzative interne, non credo però che la scelta di sostituire Piunti dipenda da questo. In ogni caso, prendiamo atto di quanto accaduto».
Fontana auspica che le relazioni tra le parti non cambino. «La Navigazione Laghi ha molte potenzialità che forse non sono state espresse sino in fondo. Continueremo a discutere con chi dirigerà l’azienda in questa nuova fase sui problemi aperti: la gestione degli orari, le questioni organizzative, la manutenzione delle navi in cantiere», conclude.
Di vero e proprio «fulmine a ciel sereno» parla invece Matteo Augustoni, neoeletto nella Rsu di Tavernola e rappresentante della Filt Cgil. «I rapporti con Piunti sono sempre stati buoni, ciascuno ha fatto la sua parte. Mi auguro che lo stesso possa accadere con Coppola».

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.