‘Ndrangheta: Dda sequestra beni per 1,5 mln nel Crotonese

Sigilli a 109 immobili tra fabbricati e terreni

(ANSA) – PETILIA POLICASTRO, 17 FEB – Beni mobili e immobili per un valore di circa un milione 500 mila euro sono stati sequestrati dai carabinieri ad Antonio Santo Bagnato, attualmente detenuto, e alla moglie Stefania Aprigliano. Il provvedimento, emesso dalla sezione misure di prevenzione del Tribunale di Catanzaro, è stato eseguito su delega della Procura della Dda del capoluogo dai militari della sezione Pg del Tribunale di Catanzaro e dei colleghi della Compagnia di Petilia Policastro. I sigilli sono stati apposti a 109 unità immobiliari tra terreni e fabbricati, un trattore, un rimorchio agricolo, alcuni fabbricati non accatastati, un’auto, 23 capi di bestiame e un conto corrente. Il sequestro rientra nelle attività di contrasto alle cosche della zona avviate nell’area crotonese dalla Dda di Catanzaro e coordinate dal Procuratore Nicola Gratteri e dai sostituti Domenico Guarascio e Pasquale Mandolfino. (ANSA).

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.