Nel libro su Eco di parla di Plinio

plinio-il-vecchio

La casa editrice La Nave di Teseo ha pubblicato di recente un corposo volume intitolato La filosofia di Umberto Eco, con contributi di vari studiosi e due testi firmati dal semiologo, studioso di estetica e filosofia del linguaggio e scrittore scomparso nel 2016. Si tratta dell’edizione italiana di un volume comparso per la prima volta in inglese nella serie Library of Living Philosophers dove Eco è l’unico italiano accanto a maestri come Bertrand Russell, Hilary Putnam, Albert Einstein e Jean-Paul Sartre. Nel saggio di Walter Stephens L’amante dei libri: le letture medievali e della prima modernità di Eco, che sonda tra l’altro le passioni bibliofile di Eco, viene citato ben due volte come “sommo autore” l’erudito lariano Plinio il Vecchio (nella foto a destra, in una antica stampa), autore della monumentale enciclopedia del mondo antico Naturalis historia in 37 libri.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.