Nell’anno 2006 la prima grande mostra a Villa Olmo

Mostra Villa Olmo

Sembrano passati secoli dalla prima “grande mostra” che accese i riflettori su Villa Olmo nel 2006. “Magritte – L’impero delle luci”, assessore alla Cultura Sergio Gaddi, inaugurò una stagione che, tra critiche e apprezzamenti, ebbe il merito di fare di Villa Olmo un luogo con una precisa vocazione. Dal 2006 al 2012, la dimora affacciata sul lago ospitò i rappresentanti di un vasto panorama artistico, dagli Impressionisti all’Avanguardia russa, dai Fiamminghi a Brueghel che chiuse l’esperienza di Gaddi. A queste, seguirono, nel 2013, la mostra dedicata a Sant’Elia curata dall’assessore Luigi Cavadini e, successivamente, altre due esposizioni dedicate alla città che non ebbero forte richiamo.

«Voglio chiudere in bellezza con una grande mostra», ha dichiarato Livia Cioffi, attuale assessore alla Cultura, lo scorso 2 gennaio al Corriere di Como. Subentrata dopo tre anni e mezzo di giunta, ha davanti a sé l’ultimo scorcio di mandato prima delle elezioni del 2022. Forse il tempo non sarà sufficiente per programmare un evento di grande portata, ma è certo che Villa Olmo meriti un’attenzione in più.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.