Nell’auto un titolo da 550mila euro: intervento della Finanza al confine

Dogana autostradale di Chiasso-Brogeda

Pare che agli uomini della guardia di finanza che chiedevano conto dell’accaduto, abbia detto candidamente di non sapere che il titolo che teneva nella borsa dovesse essere dichiarato al momento di varcare il confine di stato. Non due lire, tra l’altro (il limite ammesso è di 9.999 euro) bensì 550mila e 458 euro, ovvero l’equivalente di 600mila franchi. È l’incredibile sequestro avvenuto venerdì scorso al valico autostradale di Como-Brogeda, operazione che è stata comunicata alla Procura della Repubblica di Como.
Nei guai è finito un commercialista di Torino che, a bordo della sua auto di grossa cilindrata, stava entrando in Italia dalla Svizzera. Nella borsa che teneva con sé è stato però trovato un titolo ipotecario del valore di 600mila franchi, quando il limite di franchigia è posto, come detto, al di sotto dei 10 mila euro. Tra l’altro, essendo il titolo indivisibile, la guardia di finanza ha dovuto sequestrare per intero il documento.
L’uomo, al momento di transitare da Brogeda, è stato fermato per un controllo dai militari delle fiamme gialle del gruppo di Ponte Chiasso. Viaggiava solo in auto, e ai militari avrebbe detto in un primo momento di non avere nulla da dichiarare.
A insospettire i finanzieri è stato però il comportamento eccessivamente apprensivo del professionista. La guardia di finanza ha così deciso di estendere il controllo a tutta la vettura trovando – all’interno del bagaglio – il titolo al portatore che è stato poi sottoposto a sequestro amministrativo. I militari del reparto territoriale delle fiamme gialle hanno avviato ulteriori accertamenti per verificare la provenienza del titolo e accertare se possa derivare da un’evasione fiscale o da altri reati.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.