Nell’azienda agricola una piantagione di marijuana

In manette due fratelli di Olgiate Comasco
I militari della compagnia della guardia di finanza di Olgiate Comasco sospettavano di trovarsi di fronte a problemi relativi al lavoro nero. Invece, nell’azienda agricola di Olgiate Comasco, hanno dovuto fare i conti con un vivaio sì, ma di piantine di marijuana accudite con cura. In manette sono finiti così due fratelli, rispettivamente di 46 e 44 anni (il primo residente ad Appiano Gentile, il secondo proprio ad Olgiate) figli della titolare che era invece all’oscuro di tutto. I Finanzieri

hanno così potuto “raccogliere” 26 piante di cannabis già recise, altre 12 piantine di altezza variabile tra i 35 e i 140 centimetri accuratamente annaffiate e interrate in vasi di plastica, quasi tre chili di foglie di marijuana essiccate, 19 grammi della stessa sostanza già confezionata più 6 grammi di hashish e 410 semi di cannabis. Un vivaio vero e proprio, insomma.
Tutta la canapa indiana era stata nascosta dai due fratelli in un sottotetto piccolo e difficilmente accessibile, posizionato sopra la stalla dell’azienda. Ma gli uomini della guardai di finanza hanno poi esteso i controlli anche alle abitazioni private dei due uomini trovando e sequestrando – in quanto detenuti in modo abusivo – un fucile da caccia con 19 munizioni e un proiettile da guerra.
I fratelli sono stati arrestati e condotti in cella nel carcere del Bassone, dove nelle prossime ore verranno interrogati dal giudice delle indagini preliminari. Sul loro capo pende anche la denuncia a piede libero per la detenzione illegale sia del fucile sia delle munizioni. Il fascicolo di indagine è affidato al pubblico ministero di turno in Procura, la dottoressa Maria Vittoria Isella.

Mauro Peverelli

Nella foto:
I finanzieri hanno trovato anche un fucile e munizioni detenute illegalmente

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.