Nessun problema in Lombardia con i primi mix vaccinali

Vaccinazioni

Giovedì 17 giugno sono iniziate le vaccinazioni eterologhe in Lombardia. Guido Bertolaso coordinatore della campagna vaccinale della Lombardia, durante la conferenza stampa cui ha partecipato a Palazzo Lombardia insieme al presidente, Attilio Fontana, alla vicepresidente e assessore al Welfare, Letizia Moratti e all’assessore alla Protezione civile e Urbanistica, Pietro Forona ha spiegato che non si sono registrate “difficoltà. Sul totale complessivo delle persone prenotate fra lunedì 14 e ieri (circa 400.000) non si sono presentate 11.000 persone”. Si tratta di un numero assolutamente fisiologico e legato più che altro a motivi diversi dal richiamo con un altro vaccino. “Non vi sono state reazioni negative al medico che informava gli under 60 sulla vaccinazione eterologa – ha concluso Bertolaso – e nella stragrande maggioranza dei casi c’è stata una totale adesione”. 

NESSUNO SPOSTAMENTO PER I RICHIAMI CON MODERNA – Il cambio di strategia deciso a livello nazionale sui richiami con AstraZeneca per gli under 60 ha portato a un cambio repentino nella programmazione dei vaccini mRNA. “Grazie alla stretta e costruttiva collaborazione con la struttura commissariale – ha precisato Guido Bertolaso – la Regione avrà consegne extra per il mese di giugno di circa 100.000 dosi che consentirà di evitare gli eventuali spostamenti di Moderna e di proseguire la campagna vaccinale con il minimo impatto per i cittadini in attesa”. NESSUN

 

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.