Netanyahu convoca consiglio di difesa

Stato di allerta ai confini e nelle rappresentanze diplomatiche

(ANSAmed) – TEL AVIV, 6 GEN – Il premier Benyamin Netanyahu ha convocato per questo pomeriggio il Consiglio di difesa del governo per esaminare le ripercussioni dell’uccisione del generale iraniano Qassem Soleimani, mentre dall’Iran sono giunte negli ultimi giorni alcune minacce di ritorsione nei confronti di Israele. Di fronte alla delicatezza del momento, Netanyahu ha ordinato ai ministri di non esprimersi sugli ultimi sviluppi in Iran. Ieri comunque, nella seduta settimanale di governo, il premier ha lodato il presidente Donald Trump "per aver agito con determinazione, potenza e velocità" in questo frangente. Intanto ai confini Nord e Sud di Israele l’esercito mantiene uno stato di vigilanza, anche se negli insediamenti civili di frontiera la vita prosegue normalmente. Secondo il quotidiano Israel ha-Yom misure di sicurezza particolari sono state inoltre adottate nelle rappresentanze diplomatiche di Israele.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.