Neve, capoluogo paralizzato. Le opposizioni contro il Comune: «Città allo sbando»

Neve a Como. Traffico in tilt: auto in coda in via Oltrecolle

Palazzo Cernezzi sotto accusa per la città oggi paralizzata a causa di una nevica ampiamente annunciata. «Che la viabilità a Como impazzisca per una nevicata è totale follia»; «Perché, previsioni meteo alla mano, non è stato fatto il possibile per evitare tutto questo?». Domande che arrivano dai consiglieri comunali d’opposizione e che si stanno facendo molti cittadini.
Nel mirino delle critiche gli assessori competenti Elena Negretti, per quanto riguarda la Sicurezza e la Polizia locale, e Pierangelo Gervasoni, per la Viabilità.
«Abbiamo fatto l’impossibile – dice Gervasoni – Purtroppo se i veicoli, soprattutto i mezzi pesanti, girano senza catene e bloccano le strade non c’è nulla che si possa fare. Abbiamo fatto regolarmente salatura delle strade e pulizia, non ci sono mai stati tanti mezzi impegnati in questi servizi quanti quest’anno. Il piano neve funziona e prosegue, non sapremmo cosa fare più di così».
«Abbiamo sanzionato numerosi camion» replica Elena Negretti che risponde anche sui Tir non bloccati alla partenza: «Avremmo potuto farlo ma la neve si è fatta più consistente solo dalle 8 in avanti e molti mezzi, in arrivo dall’autostrada o da altri comuni, ormai erano già in strada».
«Sul fronte delle pattuglie della Polizia locale – aggiunge – sono tutti operativi, ma troppa gente non attrezzata si è messa in circolazione. Cerchiamo di risolvere i problemi, ma non mi sembra che in passato altre amministrazioni siano riuscite ad affrontare meglio le nevicate».
Ma l’opposizione di Palazzo Cernezzi non è d’accordo. «Dov’è la preparazione che una città capoluogo dovrebbe avere per questo tipo di eventi naturali che non sono né straordinari né impossibili da gestire? – si chiede il capogruppo del Pd in consiglio comunale, Stefano Fanetti – Da almeno tre giorni si parla di possibili nevicate ma a giudicare dai camion incastrati e dalle auto incolonnate su tutte le principali strade il Comune di Como si è fatto di nuovo cogliere di sorpresa».
«La sorpresa deve essere stata invece minima per i cittadini abituati alla pasticciona gestione di tutto ciò che è leggermente fuori dall’ordinario da parte della Giunta Landriscina. Perché ogni anno, ogni volta che il tempo peggiora, ci troviamo a doverci arrendere a qualche fiocco di neve? È il caso che il Comune lo spieghi ai comaschi che hanno impiegato ore per spostarsi da un lato all’altro di una città lasciata allo sbando».
Molto netto anche il collega del Movimento 5 Stelle, Fabio Aleotti. «Le previsioni erano chiare – sostiene – ma questa amministrazione non riesce a essere pronta a gestire nemmeno ciò che è previsto in un momento in cui il traffico è pure ridotto a causa delle restrizioni del Covid».
Chiude Vittorio Nessi, capogruppo di Svolta Civica. «Non mi è sembrata una gran nevicata da affrontare con mezzi straordinari – precisa – Sulle salite, mi pare di capire che siano stati spesso i mezzi pesanti e le auto non attrezzate adeguatamente a creare i maggiori disagi, molti dei quali erano probabilmente evitabili con gomme da neve e guida adeguata».

Articoli correlati

2 Commenti

  • Avatar
    Sergio , 5 Dicembre 2020 @ 14:35

    Ci sono tanti problemi che riguardano Como che poi sono sempre i soliti mai risolti. Ora è il momento degli alberi in viale Giulio Cesare, le “Acacie”, mai potati da anni e alcuni secchi cosi come in viale Aldo Moro pessima situazione arbore ove mancano addirittura una ventina di alberi, tanto per citare due situazioni imbarazzanti di una amministrazione distratta..

  • Avatar
    Giacomo , 5 Dicembre 2020 @ 9:10

    Sembra evidente che e’ persino peggio della precedente amministrazione, se possibile, strade disastro, la Via x Brunate con lampioni spenti da mesi, al bivio per Civiglio manca persino la parabola da molto tempo e malgrado segnalazioni, all’ inizio della Via x Civiglio( 2 )lampioni spenti attendono da mesi, i rifiuti abbondano sul ciglio in tutto il tratto Civiglio Garzola, addirittura salendo sul tornante piccola discarica(sul prato)segnalata da tempo immemore inutilmente, malgrado i cambiamenti apparenti gli stessi spesso siedono in consiglio, e i risultati si vedono.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.