Niki D’Angelo nuovo delegato del Coni provinciale

Niki D'Angelo

Niki D’Angelo è il nuovo delegato provinciale del Coni. Ieri la designazione da parte del presidente regionale Marco Riva e della sua giunta. La nomina sarà ratificata ufficialmente oggi dal Coni nazionale. Proprio il Corriere di Como negli scorsi giorni aveva anticipato la presentazione di questa candidatura “forte”. Ora la conferma ufficiale.

Due la caratteristiche che Riva cercava nei candidati: la capacità manageriale e il legame con il territorio. Proprio dal Lario sono stati numerosi gli esponenti dello sport e le società ad aver chiesto la sua nomina: un personaggio che per una vita, oltre che appassionato dirigente di varie discipline, è stato un imprenditore legato all’automotive.
Nato a Como il 22 aprile del 1959, Niki D’Angelo ha praticato basket fino all’età di 15 anni, nella formazione Cadetti di Cantù. Poi, fino al 1989, ha giocato a football americano per dedicarsi successivamente al golf.
La sua attività dirigenziale spazia soprattutto tra canottaggio e pallone, con la presidenza della Canottieri Cernobbio e del Maslianico.
Tra le sue esperienze, anche quella di consigliere del Calcio Como: dal 1992 al 1998 si è occupato di rapporti esterni, marketing e organizzazione del vivaio.

Figlio di Raffaele – recentemente scomparso a 91 anni, a lungo ispettore della Federcalcio – D’Angelo ha avuto e ha molti amici nel mondo del calcio, oltre che rapporti consolidati con molti personaggi delle istituzioni sportive nazionali, elemento che in prospettiva non guasta.
Niki D’Angelo subentra a Katia Arrighi, che al termine del suo incarico ha scelto di non ricandidarsi e di portare la sua esperienza nel Comitato Paralimpico.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.