Non pagano il biglietto e minacciano l’autista: denunciati tre nigeriani

La questura di Como

Ancora una scaramuccia – come già ce ne sono state in queste settimane – tra alcuni extracomunitari e l’autista di un autobus di Asf. Al centro del contendere, anche in questo caso, la presunta mancata obliterazione dei biglietti di viaggio al momento della partenza della corsa.
L’ultimo intervento delle volanti è andato in scena in via Lora nel pomeriggio di mercoledì.
Alle 17.30 l’autista della linea 7 chiama la sala operativa chiedendo l’intervento delle forze dell’ordine. In via Lora viene dunque inviato un equipaggio delle volanti della Questura. All’arrivo sul posto, l’autista – costretto a fermare l’autobus – segnala la presenza di tre nigeriani che non avevano voluto obliterare il biglietto della corsa nonostante le continue richieste.
Anzi, all’ennesimo invito dell’autista avrebbero anche iniziato a minacciarlo e a insultarlo.
Da qui la decisione di fermare l’autobus e chiedere l’intervento della polizia. I tre nigeriani – di 19, 26 e 30 anni – invitati a questo punto a scendere dal pullman, avrebbero mostrato biglietti già più volte timbrati oppure obliterati all’ultimo momento alla vista del sopraggiungere delle volanti. Ma a far precipitare la situazione è stata poi la richiesta, da parte degli agenti di polizia, di mostrare i documenti.
I tre avrebbero a questo punto opposto resistenza rendendo necessario il sopraggiungere di una seconda volante per riportare la situazione alla normalità.
I tre in serata sono stati accompagnati negli uffici della Questura e denunciati a piede libero per interruzione di pubblico servizio, ingiurie, minacce, resistenza a pubblico ufficiale e rifiuto a indicare le proprie generalità.

Articoli correlati