‘Non sa chi sono io’, dopo rissa altri guai Maguire

Capitano United accusato di aver corrotto poliziotto greco

(ANSA) – ROMA, 25 AGO – Prima la rissa, poi le accuse di tentata corruzione: e’ seempre piu’ nei guai Harry Maguire, difensore inglese e capitano del Manchester United, arrestato nei giorni scorsi dalla polzia greca a Mykonos, dove e’ in vacanza, dopo un accenno di rissa. Il giocatore e’ andato oggi a processo, e secondo il suo accusatore quando gli agenti locali lo hanno fermato si sarebbe inalberato con il più scontato dei "ma lei sa chi sono io?"; arrivando fino ad offrire denaro per esser lasciato in pace. Secondo la ricostruzione dell’avvocato difensore di Maguire, il giocatore, che nel frattempo e’ stato convocato in nazionale dal ct Southgate, il fratello e un amico sarebbero andati nel panico alla scoperta che la sorella Daisy era stata narcotizzata da un gruppo di albanesi. A quel punto avrebbero chiamato un taxi e chiesto di esser portati in ospedale, ma l’autista li ha condotti direttamente al posto di polizia, dove i tre sarebbero andati in escandescenza tra accenno di botte e insulti. "Ma voi sapete chi sono io? Sono il capitano del Manchester, guadagno molti soldi, vi posso pagare per andar via…", le parole del giocatore secondo le testimonianze di due agenti. (ANSA).

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.