Non si fermano all’alt, poi colpiscono i carabinieri: due arresti

© | . .

Folle corsa in auto da Lomazzo a Rovello Porro per fuggire dai carabinieri. Protagonisti, due marocchini, entrambi irregolari, arrestati dai militari dopo un inseguimento di oltre cinque chilometri. L’episodio nella notte. I carabinieri della compagnia di Cantù, stazione di Lomazzo, impegnati in un intervento di controllo sul territorio per la prevenzione di furti e altri reati hanno notato un’auto sospetta e hanno deciso di procedere con le verifiche e hanno intimato l’alt, a quel punto però il conducente si è dato alla fuga nelle vie del paese.

Una volta fermato i due fuggitivi – di 28 e 32 anni entrambi di origine marocchina – non si sono comunque arresi e hanno spintonato e strattonato i carabinieri nel tentativo di allontanarsi. I militari hanno accertato che il conducente della vettura non aveva la patente. Inoltre, tutti e due sono risultati privi di regolari documenti di soggiorno e in Italia senza fissa dimora, disoccupati, e già noti alle forze dell’ordine.

Sono stati arrestati con l’accusa di resistenza a pubblico ufficiale e soggiorno illegale sul territorio nazionale. Al conducente della vettura è stata contestata anche la guida senza patente.

Articoli correlati