«Non togliete l’autonomia al “Volta”»

LETTERA DEL VICESINDACO DI COMO
Il vicesindaco di Como, Silvia Magni, ha scritto a Provincia, Regione e ministero dell’Istruzione per esprimere la preoccupazione del Comune capoluogo rispetto alla decisione di privare il liceo classico “Alessandro Volta” delle titolarità dirigenziali. «Tale misura, che formalmente recepisce la norma sulla soglia dimensionale di 600 iscritti – dice il vicesindaco di Como nella sua nota – non tiene a nostro avviso nella dovuta considerazione alcuni aspetti fondamentali». Il “Volta”, dice Silvia Magni, «è un’antica e gloriosa istituzione della città di Como. La sua storia è un tutt’uno con la storia della comunità comasca, che lo considera, a buona ragione, un’eccellenza educativa. La scuola ha svolto e svolge un ruolo fondamentale per la crescita culturale e civile. Crediamo fermamente che vi siano tutte le premesse perché, in occasione della prossima approvazione della proposta provinciale di Piano di dimensionamento 2014-2015, si possa mantenere l’autonomia del liceo Volta».

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.