Novedratese, altro giorno di caos. Appello alle istituzioni

Novedratese, ponte danneggiato

Un altro giorno di disagi dopo la chiusura della Novedratese a Carimate in seguito al danneggiamento del ponte avvenuto lunedì mattina. Gli autotrasportatori della Fai, della Fita Cna e di Confartigianato Trasporti hanno chiesto mercoledì un incontro urgente al prefetto di Como, Ignazio Coccia. «Non abbiamo ancora ricevuto risposte e convocazioni», fa sapere Giorgio Colato della Fai, che oggi ha un vertice regionale e minaccia di portare i camion fin sotto il Pirellone. Proprio dall’autotrasporto arriva la proposta di un “girone” a senso unico, con un tratto tra le case di Novedrate che potrebbe alleviare le difficoltà e non far incrociare i mezzi pesanti nelle strettoie.
Si muove intanto anche la politica. Vincenzo Latorraca, candidato sindaco a Cantù per il centrosinistra, chiede l’intervento del presidente della Provincia, Fiorenzo Bongiasca, sulla questione. «Dovrebbe indire, con urgenza, una conferenza dei servizi istruttoria», scrive.
Proprio la Provincia ieri, con soddisfazione di Bongiasca, ha annunciato la pubblicazione di un bando da 3 milioni di euro per la manutenzione straordinaria di diverse strade provinciali. «Dopo anni di difficoltà e di ristrettezze economiche, finalmente la Provincia di Como torna a fare investimenti importanti sulle infrastrutture», ha commentato il presidente. Il bando comprende lavori anche sulla Novedratese, ma a Mariano Comense, per la sostituzione dei giunti del cavalcavia all’altezza di via Como. Angelo Orsenigo, consigliere regionale del Pd, chiede infine un’audizione dei sindaci, presidenti di Provincia e categorie produttive in Commissione trasporti per il problema Novedratese. La richiesta è stata sottoscritta anche dal presidente del Consiglio regionale, Alessandro Fermi e coinvolge i presidenti delle Province di Monza e Brianza, Como e Lecco, i sindaci e i rappresentanti delle categorie produttive interessate dall’emergenza viabilistica.
«Chiedo infine – conclude Orsenigo – che per ridurre i disagi che dovranno sostenere a causa dei lavori sulla Novedratese, sia concesso agli utenti dell’area coinvolta il pedaggio gratuito di Pedemontana».

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.