Nuova serie di parcheggi blu. Ma si paga soltanto da lunedì

altDisegnate ieri mattina le strisce nelle vie Ferrari, Crispi e Zezio

(f.bar.) La città inizia, progressivamente, a colorarsi sempre più di blu. Le strisce che identificano i posti a pagamento, ormai da alcuni giorni, stanno spuntando ovunque e il nuovo piano della sosta, elaborato da Palazzo Cernezzi nei mesi scorsi, prende corpo.
Ieri è stata modificata la segnaletica nelle vie Ferrari, Zezio e Crispi. E i parcometri, compreso quello di Largo Radice, entreranno in funzione lunedì 22 luglio. Già operativi, perché esistenti da tempo, quelli in via Rezzonico e in

via Brambilla. Inoltre dal Comune di Como fanno sapere che per consentire agli operai la modifica della segnaletica e la posa dei parchimetri i lavori comporteranno l’istituzione del divieto di sosta. I cartelli con le indicazioni sui giorni e gli orari di intervento saranno posizionati nelle 48 ore precedenti.
Intanto il cronoprogramma del piano prevede per lunedì 22 luglio gli interventi nelle vie Carloni, Milano, Rezia e Manara. A seguire, martedì 23 luglio toccherà alle vie Giulini, XX Settembre, Cigalini, Croce Rossa. Mercoledì 24 luglio lavori in via Cadorna, Alciato, Anzani e Grandi, giovedì 25 luglio in via Dottesio, venerdì 26 luglio in via Borsieri e viale Varese. Per il rilascio dei pass per i parcheggi riservati e agevolati, i cittadini dovranno contattare Csu (via Giulini 15; tel. 031.26.22.56).
Alla fine dell’intervento gli spazi bianchi scenderanno da 2.612 a 2.100 con una riduzione del 20%. La rivoluzione consentirà di assegnare un posto auto agli oltre 300 residenti che hanno fatto domanda nell’ultima tornata.
Infine, a partire dal mese di agosto, si procederà con l’allargamento della zona a traffico limitato (Ztl), che entrerà in vigore con la posa della segnaletica verticale (cartelli) ed orizzontale (strisce gialle).
Nella Ztl saranno incluse via Perti, piazza Verdi (esclusa l’area di parcheggio a ridosso della ferrovia), via Rodari, piazza Roma, via Bianchi Giovini, via Caio Plinio Secondo, piazza Grimoldi, via Macchi, via Pretorio, via Rubini, piazza Volta, via Grassi e via Garibaldi. Fino a quando però l’intero perimetro non sarà ben evidente – si presume per la fine dell’estate – i comaschi non correranno il rischio di incappare in sanzioni.
«Inoltre per i primi 12 mesi il piano entrerà in vigore in via sperimentale. Questo perché viste le tante novità era giusto darci un periodo di verifica al termine del quale tutto diventerà definitivo – ha detto poco prima della partenza dell’inizio dei lavori l’assessore alla Mobilità, Daniela Gerosa – Faremo due passaggi (la sperimentazione sarà suddivisa in due periodi di 6 mesi) di controllo. Abbiamo studiato un sistema di monitoraggio utile a vedere il buon andamento del piano».
I residenti o titolari di posti auto – va ricordato – dovranno munirsi di apposito pass che sarà rilasciato dalla polizia locale (ufficio permessi Ztl, via Vittorio Emanuele II – tel: 031.252411. «La nuova Ztl sarà comunque effettiva soltanto dopo la posa della cartellonistica. Le persone dovranno essere munite di contrassegno e rispettare la nuove indicazioni. Ci sarà poi un lasso di tempo in cui prevarrà la tolleranza per dare la possibilità a tutti di adeguarsi e abituarsi alla rivoluzione», ha aggiunto in passato sempre l’assessore Daniela Gerosa.
Entro breve inoltre scatterà una campagna di informazione per far conoscere i dettagli dell’operazione.

Nella foto:
Stradini in azione in via Zezio. Proseguono senza interruzioni le trasformazioni dei parcheggi della zona Est di Como da liberi a pagamento. Da lunedì per sostare negli stalli si dovranno inserire le monetine nei nuovi parcometri (fotoservizio Mv)

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.