Cronaca

Nuova Ztl, prove di incroci (pericolosi) per i bus

alt

La viabilità che cambia
Sperimentato il doppio senso di marcia tra i mezzi di Asf in via Rodari

(e.c.) Lo sguardo di chi, ieri pomeriggio, passava casualmente da via Rodari – la piccola strada di collegamento tra piazza Verdi e piazza Roma – era a metà strada tra lo stupito e l’incredulo. Non è cosa di tutti i giorni, in effetti, vedere due autobus di Asf incrociarsi all’imbocco di quella strettoia, se non altro perché è sempre stata (e per ora continua a essere) una strada a senso unico, in direzione piazza Roma. Eppure, le foto che pubblichiamo a corredo di questo articolo spazzano

via ogni dubbio: gli autobus, ieri, transitavano anche nel senso inverso, in direzione di piazza Verdi. Perchè?
Si è trattato di una prova di quanto potrebbe accadere a partire dall’inizio del 2014, quando la tanto attesa (e contestata) nuova Ztl dovrebbe vedere effettivamente la luce. Tra i numerosi provvedimenti in arrivo, infatti, c’è anche lo spostamento del capolinea delle linee urbane dai Portici Plinio – che dovrebbero diventare completamente pedonali – al lato di piazza Cavour davanti all’Hotel Barchetta. Di conseguenza, tutti gli autobus – sia quelli in arrivo da via Fontana, sia quelli in arrivo da viale Lecco – dovrebbero transitare da piazza Roma per poi proseguire nelle opposte direzioni.
Inutile dire, però, che in questo schema esiste una criticità evidente. O meglio, una triplice criticità rappresentata dalle tre strettoie disseminate sul percorso: via Rodari (che quindi diventerebbe a doppio senso), via Bianchi Giovini e via Fontana (l’unica finora regolata da semaforo). E quando i bus dovessero incrociarsi, cosa succederebbe?
Secondo l’assessore alla Viabilità, Daniela Gerosa, assolutamente nulla. «Abbiamo fatto i calcoli per quanto riguarda la frequenza del transito degli autobus dalle strettoie – afferma l’assessore – E gli incroci dovrebbero essere davvero minimi e comunque tali da non creare problemi. Comunque, anche per questo ieri abbiamo svolto le prove su via Rodari. Volevamo avere una prova effettiva del transito degli autobus anche da piazza Roma verso piazza Verdi. Non abbiamo riscontrato problemi».
Inoltre, la Gerosa aggiunge che «per ora soltanto via Fontana è regolata da un semaforo, ma non è detto che si possano valutare soluzioni simili anche altrove».
Un possibile problema potrebbe affacciarsi comunque. Nell’ottica di una futura riqualificazione di piazza Roma, infatti, non è facile oggi immaginare l’eventuale convivenza di una pavimentazione nobile, magari arricchita da sedie e tavolini dei locali, con il transito praticamente raddoppiato degli autobus.
Inoltre, il Comune dovrà certamente affrontare un’altra perplessità sulla prossima creazione della Ztl in quella zona. Alcuni residenti, infatti, hanno ripetutamente segnalato una velocità eccessiva degli autobus nel tratto via Rodari-piazza Roma, forse anche in virtù del calo di traffico registrato con la trasformazione delle strisce blu in gialle.
Anche su questo aspetto, comunque, la Gerosa afferma che «valuteremo la questione, ma mi sembra difficile che in una strada piccola come via Rodari i bus possano raggiungere velocità eccessive».

20 novembre 2013

Info Autore

Redazione

Redazione Corriere di Como redazione@corrierecomo.it


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Archivio
dicembre: 2018
L M M G V S D
« Nov    
 12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
31  
Numeri utili
NUMERO UNICO DI EMERGENZA
numero 112 lampeggianti
farmacia Farmacie di turno farmacia

ospedale   Ospedali   ospedale

trasporti   Trasporti   trasporti
Colophon

Editoriale S.r.l.
Via Sant’Abbondio 4 – 22100 Como
Tel: 031.33.77.88
Fax: 031.33.77.823
Info:redazione@corrierecomo.it

Corriere di Como
Registrazione Tribunale di Como n. 26/97
ROC 5370

Direttore responsabile: Mario Rapisarda

Font Resize
Contrasto