Nuove misure cautelari per scontri campus Torino

Nei confronti di due studenti vicini ad Askatasuna

(ANSA) – TORINO, 07 OTT – Nuove misure cautelari nell’ambito dell’inchiesta per gli scontri dello scorso febbraio al Campus universitario di Torino tra autonomi e forze dell’ordine. Le sta notificando la Digos della Questura di Torino a Parma e a Roma nei confronti di due studenti militanti dei collettivi vicini al centro sociale torinese Askatasuna. Per entrambi è stato disposto l’obbligo di presentazione quotidiana negli uffici di polizia dei rispettivi comuni di residenza. Le due misure si aggiungono a quelle già eseguiti lo scorso 23 luglio nei confronti di altri 19 antagonisti e studenti universitari, sempre riconducibili ad Askatasuna, ritenuti responsabili degli scontri con le forze dell’ordine del 13 febbraio al Campus Einaudi. Gli antagonisti volevano impedire al Fuan, organizzazione studentesca di Fratelli d’Italia, di volantinare davanti all’aula D5, dove era previsto l’incontro ‘Fascismo-Colonialismo-Foibe – L’uso politico della memoria per la manipolazione delle verità storiche’, con la partecipazione dello scrittore Moni Ovadia. (ANSA).

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.